L’Accademia della Crusca a Firenze Libro Aperto


27/09/2018

L’Accademia della Crusca, casa editrice fin dalle sue origini, partecipa a “Firenze Libro Aperto”, la seconda edizione del festival del libro di Firenze che si tiene dal 28 al 30 settembre nel Padiglione Spadolini alla Fortezza da Basso. La Crusca partecipa con un proprio spazio espositivo allo stand F2, dove sarà possibile consultare e acquistare a prezzi scontati tutte le più recenti pubblicazioni. L’Accademia collabora inoltre al cartellone degli eventi con la presentazioni di tre recenti volumi.

 

Questi gli appuntamenti dell’Accademia:

Sabato 29 settembre alle 16 si terrà la presentazione del volume Parole apte et convenienti. La lingua della diplomazia fiorentina di metà Quattrocento, di Andrea Felici (Firenze, Accademia della Crusca, 2018). Partecipano: Nicoletta Maraschio (Accademia della Crusca), Valdo Spini (Presidente dell’Associazione delle Istituzioni di Cultura Italiane, Presidente della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli), Andrea Felici (Università per Stranieri di Siena), coordina Giovanna Frosini (Accademia della Crusca, Università per Stranieri di Siena).

 

Domenica 30 settembre alle ore 11 si terrà la presentazione del volume L’Accademia della Crusca e gli studi sulla lingua e la letteratura italiana in Russia, a cura di Roman Govorukho (Firenze, Accademia della Crusca, 2018). Partecipano: Francesca Fici (Università di Firenze), Roman Govorukho (Università Statale Russa di Scienze Umanistiche, Istituto di Linguistica dell’Accademia Russa delle Scienze), Lorenzo Renzi (Accademia della Crusca, Università di Padova), coordina Nicoletta Maraschio (Accademia della Crusca). Seguono letture tratte dalle opere di Aldo Palazzeschi.

 

Sempre domenica 30 settembre, questa volta alle 17, si terrà la presentazione del volume L’italiano è meraviglioso. Come e perché dobbiamo salvare la nostra lingua, di Claudio Marazzini (Milano, Rizzoli, 2018). Partecipano: Claudio Marazzini (Presidente dell’Accademia della Crusca, Università del Piemonte Orientale), Giuseppe Patota (Accademia della Crusca, Università di Siena), Lorenzo Baglioni (autore della canzone “Il congiuntivo”), coordina Giovanna Frosini (Accademia della Crusca, Università per Stranieri di Siena).

 

Ultimi comunicati

Vai alla sezione