Agenda eventi

«  
  »
L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 
 
 
 
Le prime quattro edizioni del Vocabolario (foto di G. Tatge, Regione Toscana)

Io parlo da cittadino. Viaggio tra le parole della costituzione italiana


Pubblicazione del volume Io parlo da cittadino. Viaggio tra le parole della costituzione italiana; in collaborazione con il Consiglio Regionale della Toscana e il Gabinetto Vieusseux; 2008.

Il Consiglio Regionale della Toscana, in collaborazione con l’Accademia della Crusca e il Gabinetto Vieusseux, ha  ideato e pubblicato il volume Io parlo da cittadino. Viaggio tra le parole della costituzione italiana. Le voci sono state curate da autorevoli linguisti, giuristi, scrittori e da accademici della Crusca che hanno illustrato le parole più significative della Costituzione Italiana.

È un dizionario della Costituzione che da una parte è utile per approfondire i concetti giuridici della Carta fondamentale, ma che dall’altra propone anche una lettura semplice e gradevole sui principi del nostro Stato. È stato ideato sul modello del “Dizionario della libertà” che nel 2001 fece registrare un grande successo.

“Il gruppo degli autori - ha osservato Nicoletta Maraschio - è sempre stato convinto che l’attualità della Costituzione si deve anche al modo in cui è stata scritta, cosa che ha permesso l’adattabilità del testo ai mutamenti della società italiana”.

La copertina di Io parlo da cittadino è stata elaborata dagli studenti dell’Accademia d’Arte e Design Leonetto Cappiello di Firenze sotto la direzione di Gianni Dorigo ed Elisabetta Lepore.

Avvisi da Crusca

  • Avviso di chiusura

    L'Accademia della Crusca resterà chiusa i giorni di lunedì 22 e venerdì 26 aprile 2019.

  • "Studi di Grammatica italiana" - XXXV

    L'indice del nuovo volume è disponibile nella sezione "Riviste".

  • Gruppo Incipit presso l'Accademia della Crusca: La legge sulla diffusione di immagini sessualmente esplicite e la pornovendetta, non "revenge porn"

    Il comunicato è pubblicato in rete nella sezione "Ufficio stampa".