Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
 
G. Fanello Marcucci, C. Marazzini, G. Di Leo e N. Maraschio
Il presidente Claudio Marazzini con Claudia Arletti e Mario Calabresi
Da sinistra: Benedetti, Givone, Benintende, Maraschio, Ravenni, Lavia
XII Convegno ASLI

Visite guidate alla Villa di Castello e all'Accademia della Crusca


L'Accademia della Crusca e Sigma CSC organizzano visite guidate alla Villa di Castello, sede dell'Accademia della Crusca. Le visite si svolgono, su prenotazione, ogni mercoledì e giovedì, e senza prenotazione ogni ultima domenica del mese.

Le visite sono differenziate in rapporto ai gruppi, ad esempio per gli alunni delle scuole primarie sono previste anche attività di laboratorio

 

Informazioni e prenotazioni per le visite:

 

I racconti dei visitatori:

 

Avvisi da Crusca

  • Il presidente dell'Accademia sul linguaggio di genere

    L'intervento, pubblicato su "Famiglia Cristiana", è disponibile nella sezione "Notizie".

  • Tema L'appello dei 48

    L'intervento conclusivo del professor Mastrelli è pubblicato nella sezione "Il Tema".

  • "L'Italiano. Conoscere e usare una lingua formidabile"

    La collana di volumi nata dalla collaborazione dell'Accademia con "La Repubblica" è nelle edicole da ottobre 2016 a gennaio 2017.

    Maggiori informazioni sono disponibili nelle sezioni "Notizie" e "Ufficio stampa".

Attività

  • La Piazza propone politiche di salvaguardia e attività di promozione del multilinguismo dell'Unione europea; 2007-in corso.

  • Archivio digitale integrato di materiali didattici, testi e documentazioni iconografiche e multimediali per la conoscenza allʹestero del patrimonio linguistico e storico‐culturale italiano, con particolare riguardo e destinazione a italiani all’estero di seconda e terza generazione; progetto FIRB; 2009-2013.

  • Creazione del Vocabolario del fiorentino contemporaneo; progetto finanziato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dalla banca Federico Del Vecchio - gruppo Banca Etruria; 1994-1996/2011-in corso.

Vai alla sezione