Events Board

M T W T F S S
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
XII Convegno ASLI
Festeggiamenti per Nicoletta Maraschio
Frontespizio de Le Leggi dell'Accademia della Crusca Riformate l'anno 1589 (Arch
Nicoletta Maraschio intervistata da Cinzia Fiorato

Apiretico or apirettico?


Quesito: 

Piero Giordano from Jesi, Stefano Calderale from Rome, Salvatore Chiofalo from Castelvetrano and Cristina Galizzi from Varese asked which term is correct between apiretico and apirettico. Here is the answer by Luca Serianni on the issue n. 35 (October 2007) of La Crusca per voi.

Apiretico o apirettico?

 

«L'unica forma corretta è apiretico: si tratta di un termine ricavato modernamente (XIX sec.) dal greco apýretos 'senza febbre', composto di a- con valore negativo (il cosiddetto alfa privativo) e pyretós 'febbre, forte calore' (la radice è la stessa di pŷr, pyrós 'fuoco', e si ritrova in pirite, piromane, pirosi ecc.). Perché la doppia t? Probabilmente per analogia con le numerose parole - anch'esse di origine greca - uscenti in -ettico: apoplettico, asettico, dialettico, epilettico, scettico. Molti sono oltretutto i termini che condividono il comune àmbito medico e questo può aver favorito l'indebito allineamento di apiretico alla serie con -tt-».

 

Luca Serianni

20 February 2010