Festeggiamenti per Nicoletta Maraschio
Frontespizio de Le Leggi dell'Accademia della Crusca Riformate l'anno 1589 (Arch
Nicoletta Maraschio intervistata da Cinzia Fiorato
Mostra "Napoleone e la Crusca"

Nicoletta Maraschio (President since may 16th 2008)


Nicoletta Maraschio si è laureata a Firenze in Storia della lingua italiana (110/110 e lode) e presso la Facoltà di Lettere dell’Ateneo fiorentino è stata prima assistente (1973-1983), poi professore associato (1983-1995), infine professore straordinario e ordinario dal 1995. Oltre che in Facoltà ha svolto attività di ricerca continuativa presso il Centro di Grammatica Italiana dell’Accademia della Crusca a cominciare dal 1974 (anno della sua fondazione) collaborando col Direttore, Giovanni Nencioni nelle varie attività del Centro (organizzazione di convegni, incontri e seminari, rapporto con scuole e organizzazioni di insegnanti sui temi dell’educazione linguistica, pubblicazioni ecc.). 
È stata nominata nel 1997 accademica della Crusca e dallo stesso anno è entrata a far parte del Consiglio direttivo con la carica di vicepresidente, carica che le è stata confermata dal nuovo presidente Francesco Sabatini. Nel 2008 è stata eletta presidente dell'Accademia. È stata direttrice sia del Centro di Grammatica Italiana dell’Accademia sia della rivista "Studi di grammatica italiana" che ne è diretta emanazione. 

Nel 2003 è stata eletta direttrice del Centro di eccellenza dell'Ateneo fiorentino: CLIEO (Centro di Linguistica Storica e Teorica: Italiano, Lingue Europee, Lingue Orientali) che riunisce in un'unica struttura tre Dipartimenti universitari e tre istituti fiorentini specificamente dedicati alla ricerca linguistica come l'Accademia della Crusca, l'Opera del Vocabolario Italiano (OVI) e L'Istituto di Teorie e tecniche dell'informazione giuridica (ITTIG).

La sua attività di ricerca ha riguardato periodi e temi diversi della storia della lingua italiana: dalla lingua di singoli autori (fra gli altri Boccaccio, Alberti, Salviati), alla riflessione linguistica d’epoca rinascimentale (il parlato nella riflessione grammaticale cinquecentesca, l’insegnamento dell’italiano all’estero, la prima cattedra di lingua italiana a Siena, i trattati di fonetica cinquecenteschi ecc.), dall’evoluzione del sistema grafico italiano dal medioevo a oggi alla lingua della chiesa, fino a tematiche linguistiche novecentesche legate ai grandi mezzi di comunicazione di massa (cinema, radio e televisione). In questo ambito dirige insieme a Sergio Raffaelli una collana intitolata L'italiano in pubblico presso l'editore Cesati.

Ha svolto attività di insegnamento all’estero come visiting professor presso diverse università europee, mentre negli Stati Uniti ha tenuto lezioni sia presso l’Italian Academy di New York (Columbia University) sia presso il Queens College & Graduate School della City University of New York (CUNY).
Fra le esperienze di coordinamento si segnala quella del Gruppo LIR1/2 (Lessico italiano radiofonico, ricerca finanziata prima dal CNR poi dal Ministero) che ha prodotto un corpus di italiano radiofonico (circa 100h di parlato trascritto e in voce opportunamente etichettato e interrogabile con il motore di ricerca DBT). È stata coordinatrice di una ricerca FIRB (L'italiano parlato in diacronia: la radio).e attualmente coordina un altro progetto FIRB intitolato VIVIT che prevede la realizzazione di un portale sull'italiano contemporaneo.

Presso l’Accademia della Crusca inoltre la carica stessa di vicepresidente e di presidente l’ha portata a coordinare molti progetti di diverso tipo. Fra questi si segnala quello sulla riflessione grammaticale cinque-seicentesca all’interno del progetto la Fabbrica dell’italiano, sviluppato in collaborazione con la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.
Ha ricevuto vari premi e onorificenze soprattutto durante la presidenza dell’Accademia. In particolare il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito nel 2011 l’onorificenza di Grande Ufficiale.  

 

 

    Notices by Crusca

    • Mostra Napoleone e la Crusca

      Sala delle Pale, 18 November 2015 - 16 December 2016. See more.

    Activities

    • The Piazza aims at the preservation and at carrying out activities for the promotion of multilingualism in the European Union; 2007-ongoing.

    • Digital integrated archive of didactic materials, iconographic and multimedia texts and documentation for the divulgation of  Italian linguistic and historical-cultural heritage, with special regard to the second and third generation Italians abroad; project FIRB; 2009-2013.

    • Creation of Il Vocabolario del fiorentino contemporaneo (Dictionary of Contemporary Florentine Language): project financed by Regione Toscana and Comune di Firenze (first three-year period) and by Federico del Vecchio Bank - Banca Etruria group (second three-year period); 1994-1996/2011-2013.

    See more