Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
 
H. Van Essen, Natura morta con frutta e animali (Olio su rame cm. 19X27)
Mostra "Napoleone e la Crusca"
Alcuni Accademici, dipendenti e collaboratori dell'Accademia

Cerimonia di premiazione "Adriana Tramontano"


Premio "Adriana Tramontano" a Samuele Gaggioli e Beatrice Luzzi

Firenze, 4 novembre 2013.
Mercoledì 6 novembre alle ore 17 nella Villa medicea di Castello, sede dell’Accademia della Crusca, si terrà la premiazione dei due studenti vincitori della seconda edizione del “Premio Adriana Tramontano”. L’Accademia della Crusca intende ricordare in questo modo Adriana Tramontano, insegnante molto stimata e amata del Liceo Dante di Firenze, che ha formato più generazioni di studenti. La Prof.ssa Tramontano ha destinato un generoso lascito testamentario all’Accademia, segno eloquente dei suoi interessi culturali e della sua sensibilità nei confronti della lingua italiana e dell’istituzione che da secoli la studia e la diffonde.
Nella scorsa primavera è stato pubblicato, sul sito dell’Accademia, il bando di selezione, rivolto a tutti i giovani diplomati della Regione Toscana che avessero conseguito la maturità nell’anno scolastico 2012/2013 con cento centesimi e ottenendo anche il massimo dei voti (15 su 15) nella prova scritta di italiano. Nel settembre 104 ragazzi provenienti da tutta la Regione hanno affrontato una prova (un riassunto articolato e un’analisi di un testo di prosa) proposta da una commissione dell’Accademia. Ai due vincitori va una borsa di studio 1.000 euro ciascuno, come apprezzamento per la sicura e ricca competenza della lingua italiana dimostrata e come incoraggiamento per il proseguimento dei loro studi.
I due premiati sono Samuele Gaggioli, del Liceo scientifico Amedeo di Savoia - Duca d’Aosta di Pistoia, per aver «rivelato piena comprensione e ottime capacità di sintesi» e per la capacità di cogliere il significato del testo letterario «in tutta la complessità e di analizzare la lingua con riferimenti corretti e citazioni puntuali» e Beatrice Luzzi del Liceo classico Dante di Firenze, per aver mostrato «una solida competenza linguistica, rivelando ottima comprensione del testo narrativo e buone capacità di sintesi».

Ultimi comunicati

Vai alla sezione