Incontro PreDigit I linguaggi della rete: scrivere in italiano sul web, presso l'Accademia della Crusca


Venerdì 6 maggio si terrà nella sede dell'Accademia della Crusca, la villa medicea di Castello, un laboratorio rivolto ai giornalisti dal titolo I linguaggi della rete: scrivere in italiano sul web, comprendere la transizione anche grazie a un rinnovato uso della lingua italiana.

L'incontro è organizzato in vista di Dig.it, manifestazione annuale interamente dedicata al giornalismo digitale, dal comitato Dig.it e dall'Ordine dei giornalisti della Toscana.

Insieme al presidente dell’Accademia Claudio Marazzini e al presidente dell’Ordine dei Giornalisti Toscana Carlo Bartoli, parteciperanno al laboratorio: Simona Panseri di Google, Frieda Brioschi di Wikipedia, Daniele Chieffi di Eni e il sociologo Giovanni Boccia Artieri.

 

L'incontro verrà trasmesso in diretta video.

Immagini

Il gruppo dei relatori
Carlo Bartoli, Claudio Marazzini, Frieda Brioschi
Giovanni Boccia Artieri
Marco Renzi
Frieda Brioschi
Carlo Bartoli
Daniele Chieffi
I partecipanti al seminario

Avvisi da Crusca

  • Incontri all'Accademia della Crusca

    A causa della chiusura estiva della Villa di Castello, il servizio prenotazione per gli Incontri all'Accademia della Crusca è sospeso dal 12 al 23 agosto.

  • Studi di Grammatica Italiana

    Pubblicato il volume 36 (2017). L'indice degli articoli è disponibile nella sezione "Riviste"

  • Studi di Lessicografia Italiana

    Pubblicato il numero 36 (2019). L'indice del volume è disponibile nella sezione "Riviste".

Attività

  • Creazione del Vocabolario del fiorentino contemporaneo; progetto finanziato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dalla banca Federico Del Vecchio - gruppo Banca Etruria; 1994-1996/2011-in corso.

  • La Piazza propone politiche di salvaguardia e attività di promozione del multilinguismo dell'Unione europea; 2007-in corso.

  • Archivio digitale integrato di materiali didattici, testi e documentazioni iconografiche e multimediali per la conoscenza allʹestero del patrimonio linguistico e storico‐culturale italiano, con particolare riguardo e destinazione a italiani all’estero di seconda e terza generazione; progetto FIRB; 2009-2013.

Vai alla sezione