Agenda eventi

L M M G V S D
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
H. Van Essen, Natura morta con frutta e animali (Olio su rame cm. 19X27)
Mostra "Napoleone e la Crusca"
Alcuni Accademici, dipendenti e collaboratori dell'Accademia

#DilloinitalianoinEuropa: l'appello per l'italiano come lingua di lavoro dell'UE


La promozione del valore del multilinguismo e il sostegno alle politiche di tutela delle identità linguistiche nazionali sono obiettivi che l'Accademia della Crusca persegue da molti anni, specialmente nel contesto del dialogo con le istituzioni europee. 

A questo proposito segnaliamo la sottoscrizione da parte del presidente dell'Accademia Claudio Marazzini dell'Appello per l'italiano lingua di lavoro della Unione Europea. L'appello, presentato in rete su buonacausa.org, chiede l'attenzione del Governo sulla questione della parziale marginalità politica dell'italiano nell'Unione Europea, dalla quale è riconosciuta come lingua ufficiale ma non come lingua di lavoro, e auspica a questo proposito un'azione di sostegno.

 

Claudio Marazzini, interpellato a riguardo, ha dichiarato:

"Ho sottoscritto l'Appello per l'italiano lingua di lavoro dell'Unione europea perché la dignità dell'italiano, nel quadro del pluringuismo europeo, è un valore irrinunciabile. Il modello della convivenza tra le lingua deve essere quello della democratica Svizzera".

 

Su questa pagina del sito buonacausa.org è possibile firmare la petizione.

 

    Gli eventi di oggi

    Legenda:
     Organizzato dalla Crusca
     In collaborazione con la Crusca

    Avvisi da Crusca

    Attività

    • La Piazza propone politiche di salvaguardia e attività di promozione del multilinguismo dell'Unione europea; 2007-in corso.

    • Archivio digitale integrato di materiali didattici, testi e documentazioni iconografiche e multimediali per la conoscenza allʹestero del patrimonio linguistico e storico‐culturale italiano, con particolare riguardo e destinazione a italiani all’estero di seconda e terza generazione; progetto FIRB; 2009-2013.

    • Creazione del Vocabolario del fiorentino contemporaneo; progetto finanziato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dalla banca Federico Del Vecchio - gruppo Banca Etruria; 1994-1996/2011-in corso.

    Vai alla sezione