Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
G. Fanello Marcucci, C. Marazzini, G. Di Leo e N. Maraschio
Il presidente Claudio Marazzini con Claudia Arletti e Mario Calabresi
Da sinistra: Benedetti, Givone, Benintende, Maraschio, Ravenni, Lavia
XII Convegno ASLI

Premio Giovanni Nencioni per una tesi di dottorato discussa all’estero - V edizione, anno 2016


L’Accademia della Crusca, grazie al sostegno dell’Associazione Amici dell’Accademia della Crusca - Onlus, bandisce un concorso per un Premio intitolato alla memoria di Giovanni Nencioni, studioso illustre di linguistica italiana e presidente dell’Accademia per quasi un trentennio.

Il Premio, pari a € 2.000,00 (duemila/00), sarà destinato, in seguito a un concorso per titoli, a un giovane linguista che abbia conseguito, presso un’università estera, un dottorato o un titolo post lauream equivalente al dottorato di ricerca italiano. Al vincitore saranno rimborsate le spese di viaggio (fino ad un massimo di € 500,00), per la partecipazione alla cerimonia di premiazione, e gli sarà offerta la possibilità di un soggiorno gratuito di un mese presso la foresteria dell’Accademia della Crusca.

Il Premio sarà conferito a una tesi di dottorato su un tema di linguistica italiana discussa nel triennio fra il 1° giugno 2013 e il 31 maggio 2016 da un dottorando che a quest’ultima data non abbia superato il trentacinquesimo anno di età.

La commissione giudicatrice, composta da tre accademici o studiosi designati dall’Accademia della Crusca, verrà resa nota dal 10 luglio 2016 sul sito web dell’Accademia.

La premiazione avverrà nella sede dell’Accademia lunedì 12 settembre 2016.

 

Domanda di partecipazione

Il termine per la domanda di partecipazione al Premio Nencioni scade il 13 luglio 2016. La domanda e gli allegati per il concorso dovranno essere anticipati, entro e non oltre tale data, per via elettronica all’indirizzo: segreteria@crusca.fi.it. A tale spedizione per le vie brevi dovrà seguire quella in forma cartacea, con un plico indirizzato a: Segreteria del Premio Nencioni – Accademia della Crusca – via di Castello 46, I-50141 Firenze, a mezzo raccomandata con avviso di ritorno, il cui invio sia avvenuto sempre entro il 13 luglio 2016 (fa fede il timbro postale).   

In alternativa la domanda potrà essere inviata (esclusivamente da un indirizzo valido di posta certificata) all’indirizzo di posta certificata dell’Accademia: accademiadellacrusca@pcert.postecert.it. Solo in questo caso si potrà evitare l’invio successivo della raccomandata cartacea.

 

Nella domanda i concorrenti dovranno dichiarare, sotto la propria responsabilità:

- le proprie generalità, la data e il luogo di nascita, il codice fiscale, la residenza e il domicilio eletto ai fini del concorso, il proprio recapito telefonico e il proprio indirizzo di posta elettronica;

- il titolo di studio post lauream conseguito (che deve essere equivalente al dottorato di ricerca italiano), la sede universitaria estera, la data del conseguimento e l’eventuale votazione o giudizio riportato;

- i titoli di studio universitari conseguiti precedentemente e le votazioni o i giudizi ottenuti.

Si richiede inoltre di allegare:

- una copia cartacea, una copia digitale in formato pdf e una dettagliata sintesi in italiano della propria tesi di dottorato;

- un curriculum vitae et studiorum;

- eventuali pubblicazioni e ogni altro titolo o attestato ritenuto utile.

Il materiale inviato non sarà restituito ma, per la parte catalogabile (tesi di dottorato e pubblicazioni), sarà messo a disposizione degli studiosi nella Biblioteca dell’Accademia.

 

Firenze, 06 giugno 2016

Prof. Claudio Marazzini

Presidente dell’Accademia della Crusca

Gli eventi di oggi

Legenda:
 Organizzato dalla Crusca
 In collaborazione con la Crusca

Avvisi da Crusca

  • Incontro 100 anni dello Zingarelli. 100 anni di lingua italiana

    Bologna, 15 dicembre 2017. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione "Eventi".

  • La lingua della storia dell'arte nel XX secolo. Roberto Longhi
  • "L'Italiano. Conoscere e usare una lingua formidabile"

    Ristampata la collana di volumi dedicati alla lingua italiana dalla collaborazione dell'Accademia con "La Repubblica": maggiori informazioni sono disponibili nella sezione "Notizie".

Attività

  • La Piazza propone politiche di salvaguardia e attività di promozione del multilinguismo dell'Unione europea; 2007-in corso.

  • Archivio digitale integrato di materiali didattici, testi e documentazioni iconografiche e multimediali per la conoscenza allʹestero del patrimonio linguistico e storico‐culturale italiano, con particolare riguardo e destinazione a italiani all’estero di seconda e terza generazione; progetto FIRB; 2009-2013.

  • Creazione del Vocabolario del fiorentino contemporaneo; progetto finanziato dalla Regione Toscana, dal Comune di Firenze e dalla banca Federico Del Vecchio - gruppo Banca Etruria; 1994-1996/2011-in corso.

Vai alla sezione