Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
Claudio Marazzini, Aline Kunz, Paola Manni
Firenze Libro Aperto 2017, Il "Vocabolario del Fiorentino contemporaneo"

Terza Settimana della lingua italiana nel mondo

20 - 25 ottobre 2003

Presentazione

Ministero degli Esteri

 

Terza settimana della lingua italiana nel mondo

1) Il contributo della cultura e della lingua italiana al consolidamento

dell’identità nazionale e, nel contempo, alla formazione della cultura europea

2) Il giornalismo in lingua italiana, sia come giornalismo italiano nel mondo

sia come giornalismo delle comunità italiane all’estero

 

20-25 ottobre 2003

 

1. Come nelle precedenti edizioni, la III Settimana della lingua italiana nel mondo sarà organizzata dalla Direzione Generale per la Promozione e cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri con la diretta collaborazione dell’Accademia della Crusca e con la partecipazione degli enti pubblici e privati interessati alla diffusione della lingua italiana all’estero ( Ministero per gli Italiani nel Mondo, Ministero Istruzione Università e Ricerca, Ministero Beni e Attività Culturali, RAI, Associazione Internazionale Studi di Lingua e Letteratura Italiana, AISLLI, Società Dante Alighieri, Fondazione Cassamarca, Fondazione Corriere della Sera, Unione Latina).

2. Attivi promotori degli eventi della “Settimana” all’estero saranno – come negli scorsi anni – tutti gli Istituti di Cultura e, in loro assenza o congiuntamente, le Rappresentanze diplomatico-consolari. In considerazione dell’importanza di coinvolgere nell’evento anche i Dipartimenti d’italiano presso le Università straniere, la DGPCC sta provvedendo anche quest’anno ad inviare l’allegata lettera informativa ai responsabili dei predetti Dipartimenti, in vista di iniziative congiunte con gli Istituti di Cultura.

3. Nel 2003 la Settimana della Lingua italiana nel mondo, sarà articolata su una trilogia di temi, a seconda delle aree geografiche.

a) In ambito europeo, la Settimana sarà collegata agli eventi culturali del Semestre di Presidenza italiana dell’Unione Europea.
In tale contesto, allargato anche ai dieci paesi candidati all’adesione, il tema principale della Settimana riguarderà il contributo della cultura e della lingua italiana al consolidamento dell’identità nazionale e, nel contempo, alla formazione della cultura europea.
In collegamento a tale tema potrà essere altresì approfondito l’argomento relativo all’attuale posizione dell’italiano in ambito europeo ed al suo uso nelle istituzioni comunitarie; a tal fine si conferma che si provvederà a trasmettere a breve scadenza agli Istituti Italiani di Cultura un documento che il Presidente dell’Accademia della Crusca, Prof. Francesco Sabatini  sta predisponendo su lingue nazionali e plurilinguismo in Europa.

b) Per i Paesi extra-europei, dove sono presenti importanti comunità di origine italiana (Nord e Sud America, Australia), sarà invece proposto il tema relativo alla letteratura ed al giornalismo delle comunità italiane all’estero.

c) Per i Paesi delle altre regioni extra-europee potrà essere sviluppato come tema generale – laddove ve ne siano i presupposti -  il giornalismo italiano nel mondo, attraverso gli articoli di corrispondenti e inviati speciali sulla cultura e la società locali. Naturalmente l’argomento relativo al giornalismo italiano potrà essere inserito nel programma della Settimana anche in altre aree dove si presenta interessante.
La DGPCC ha preso contatto con i principali quotidiani italiani per informarli dell’iniziativa e chiederne la collaborazione, anche per poter realizzare una raccolta degli articoli più significativi che potranno essere utilizzati per delle apposite mostre da esporre durante la Settimana presso gli Istituti di Cultura.

4. Anche sulla base della positiva esperienza dello scorso anno, anche nel 2003 si è deciso associare alla “Settimana” la Svizzera, come Paese in cui l’italiano costituisce una delle lingue nazionali.
Per quest’anno da parte svizzera è stato segnalato l’interesse a sviluppare iniziative congiunte sul tema dell’identità europea (in riferimento al tema indicato al punto 3.a) soprattutto nei paesi dell’Europa dell’Est in cui sono presenti sedi dell’Ente culturale svizzero Pro-Helvetia (www.pro-helvetia.ch) . Si sarà pertanto grati agli IIC dell’area se vorranno contattare, ove presenti, le locali sedi Pro Helvetia al fine di concordare iniziative comuni. Da parte svizzera si è assicurato che un’analoga informativa sarebbe stata diamata alla rete della Pro Helvetia.

5. Evento centrale della Settimana sarà anche quest’anno la video-conferenza, prevista per il giorno 23 ottobre 2003, che collegherà il Ministero degli Affari Esteri agli Istituti Italiani di cultura di Seoul, Budapest, Malta, Bruxelles, New York, Zurigo e Madrid. I temi oggetto del collegamento riguarderanno argomenti connessi alla specifica situazione dell’italiano nei Paesi dove operano i citati Istituti di cultura e, per quanto riguarda Bruxelles, sarà in particolare affrontato il tema dell’uso dell’italiano - come lingua di lavoro - nelle istituzioni europee .

6. Come noto, sono stati inoltre riproposti il concorso “Scrivi con me” per gli studenti delle scuole  medie superiori italiane all’estero ed il concorso per studenti universitari. Per il primo il noto scrittore Alberto Bevilacqua ha realizzato il racconto intitolato “Il mistero della moglie scomparsa” che, privato del suo finale, è stato diffuso agli studenti delle scuole secondarie italiane all’estero affinché elaborino una propria personale conclusione. Il concorso per gli studenti dei Dipartimenti di italiano presso le Università straniere prevede, invece, la redazione di un elaborato dal titolo “In diretta con l’Italia”, riguardante le fonti di informazione utilizzate dagli studenti stessi per aggiornarsi sulla realtà italiana.

7. Sono state inoltre concordate con le Istituzioni che collaborano alla manifestazione della III Settimana, le seguenti iniziative:

a)     la Fondazione Corriere della Sera ha promosso un’iniziativa legata al terzo tema della Settimana della Lingua, (“il giornalismo italiano nel mondo, attraverso gli articoli di corrispondenti e inviati speciali sulla cultura e la società locali”) e che comporterà la realizzazione di un Cd-rom contenente circa settanta articoli di corrispondenti dall’estero, tratti dagli archivi del Corriere.Tali articoli, che rappresentano la produzione di una trentina di giornalisti del Corriere e coprono tutto l’arco del secolo scorso (da un articolo di Barzini del 1901 ad articoli del 1998) saranno inseriti nel Cdrom non solo come singoli testi, ma insieme alla riproduzione della pagina del Corriere in cui originariamente sono stati pubblicati, pagina che si potrà quindi leggere su computer e stampare.
Copie del Cd-rom saranno inviate a ciascun Istituto Italiano di Cultura.

b) Rai International intende realizzare, in collaborazione con l’Accademia della Crusca e con la Discoteca di Stato, il progetto “Le voci degli Italiani”, con trasmissioni radiofoniche nel proprio palinsesto e con un CD Rom, in cui saranno raccolti documenti audio connessi al tema dell’iniziativa e che potrà essere distribuito agli Istituti Italiani di Cultura.

c)  Il contributo di Rai Educational verterà sul primo tema scelto per la III Settimana, e in particolare sulla percezione dell’identità nazionale per gli italiani. Sono state realizzate circa 30 interviste ad noti rappresentanti del mondo della cultura e della politica, ai quali sono state poste cinque domande riguardanti il valore e l’attualità dell’identità italiana. Il programma registrato verrà messo a disposizione di questo Ministero per la riproduzione in videocassetta e la distribuzione presso gli Istituti di Cultura.

Ulteriori informazioni sono reperibili al sito Italica-RAI.

Correlati e Info

Gli eventi di oggi

Ultimi libri segnalati

  • La storia della lingua italiana tra Otto e Novecento. Nascita di una disciplina
  • La catafora nell'italiano contemporaneo. Aspetti teorici, descrittivi ed esplicativi
  • «Scugnizzo». Una parola nella storia
Vai alla sezione