Agenda eventi

L M M G V S D
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
Hans Goebl, Bruno Moretti, Gaetano Berruto
Pagina d'entrata
Le responsabili social dell'Accademia a "Pazza idea" 2015
Claudio Marazzini, Ludovica Maconi, Vittorio Coletti, Maria Agostina Cabiddu

Incontro La Crusca, l'italiano e la rete

Varsavia, 19 ottobre 2018

Presentazione

Istituto Italiano di Cultura di Varsavia

XVIII Settimana della lingua italiana nel mondo

 

Raffaella Setti, Enrico Ardolino

La Crusca, l’italiano e la rete

 

venerdì 19 ottobre, ore 18.00
Istituto Italiano di Cultura - Sala principale
ul. Marszałkowska 72, Warszawa

Raffaella Setti è ricercatrice in Linguistica italiana all’Università di Firenze, collabora con l’Accademia della Crusca e la sua rivista “La Crusca per
voi”. Il contributo al volume SLI 2018, “La Crusca, i socialini e le ideologie linguistiche”, scritto con Stefania Iannizzotto, esamina alcune questioni linguistiche trattate e dibattute sul sito e sui Social della Crusca e analizza le diverse idee di italiano e dei suoi mutamenti che traspaiono dalle risposte
degli accademici e dei linguisti e dalle reazioni degli utenti.

Enrico Pio Ardolino – coautore con Dalila Bachis del saggio “Linguistica e didattica dell’italiano in rete” nel volume citato – è storico del libro e delle biblioteche, e collaboratore della Crusca in ambito biblioteconomico. Lo studioso presenta i servizi e la fisionomia della Biblioteca dell’Accademia della Crusca, la più importante al mondo per lo studio della lin-gua italiana. Saranno illustrate inoltre le principali risorse elettroniche per lo studio dell’italiano reperibili in rete.

 

Indirizzo: 
ul. Marszałkowska 72
Varsavia
Polonia

Gli eventi di oggi

Ultimi libri segnalati

  • Etimologia e storia delle parole
  • Falsi germanismi nelle lingue romanze con particolare riguardo all'area italiana
  • L’autobiografia linguistica nella pratica didattica. Una proposta per valorizzare la madrelingua e il plurilinguismo
Vai alla sezione