Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
I partecipanti
Fabio Boni, Claudio Marazzini, Cristina Giachi e Aureliano Benedetti
Il presidente Marazzini a Siena per le "Passeggiate d'autore"

Quarta Settimana della Lingua Italiana nel mondo

18 - 23 ottobre 2004

Presentazione

 

Ministero degli Esteri

 

Quarta settimana della lingua italiana nel mondo

 

L'italiano come lingua di poesia

 

18-23 ottobre 2004

La IV settimana della lingua italiana nel mondo, organizzata dalla Direzione Generale per la Promozione e Cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri in collaborazione con l'Accademia della Crusca e con la partecipazione degli enti pubblici e privati interessati alla diffusione della lingua italiana all'estero, è realizzata con il co-patrocinio del Ministero per gli Italiani nel Mondo e sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

In occasione del settimo centenario dalla nascita di Francesco Petrarca, la IV Settimana della lingua italiana nel mondo affronta principalmente il tema della poesia italiana, compresa quella dialettale.

 

Le manifestazioni in programma propongono gli autori classici e la produzione poetica più attuale offrendo testi di ogni genere e varietà linguistica, adatti ad ogni pubblico. Particolare attenzione è dedicata alla poesia dialettale, in quanto tema di particolare interesse per le comunità italiane all'estero.

 

Temi collaterali della Settimana saranno l'italiano in musica e la lingua del teatro che, grazie alle loro specifiche forme di comunicazione, consentono di realizzare iniziative rivolte a diversi tipi di pubblico.

Gli eventi di oggi

Legenda:
 Organizzato dalla Crusca
 In collaborazione con la Crusca

Ultimi libri segnalati

  • La storia della lingua italiana tra Otto e Novecento. Nascita di una disciplina
  • La catafora nell'italiano contemporaneo. Aspetti teorici, descrittivi ed esplicativi
  • «Scugnizzo». Una parola nella storia
Vai alla sezione