Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
 
G. Fanello Marcucci, C. Marazzini, G. Di Leo e N. Maraschio
Il presidente Claudio Marazzini con Claudia Arletti e Mario Calabresi
Da sinistra: Benedetti, Givone, Benintende, Maraschio, Ravenni, Lavia
XII Convegno ASLI

Decima settimana della lingua italiana nel mondo

18 - 24 ottobre 2010

Presentazione

Ministero degli Esteri

 

Decima settimana della lingua italiana nel mondo

Una lingua per amica: l'italiano nostro e degli altri

 

18-24 ottobre 2010

Tra i pilastri dell’identità italiana una funzione portante è stata assegnata alla lingua e alla letteratura. Noi siamo la nostra lingua perché l'idioma è la nostra prima caratterizzazione quando cominciamo a parlare. E proprio perché lingua, coscienza e identità formano un tutt' uno, può risultare straniante confrontarci con la nostra lingua parlata da stranieri, espressione anche di sensibilità e mondi diversi.

 

Ritrovarla stravolta, ma anche rinnovata, nella scrittura di autori che non sono di origine italiana. Vederla restituita a una purezza da libri di scuola, oppure piegata a sonorità che vengono da lontano. Per noi italiani sono queste esperienze recenti come il fenomeno che le ha prodotte, cominciato timidamente alla fine degli anni Ottanta, ed esploso nell'ultimo decennio con la trasformazione dei migranti in abitanti stabili del nostro Paese, con la crescita di giovani scrittori, italiani per formazione e sensibilità, ma portatori — per le origini della famiglia — di culture altre.

 

“Broken italian”, è stata definita questa lingua ma opportunamente è stato osservato che più dell'italiano è l'Italia a rompersi e ad aprire nuovi spazi. Sono poi questi spazi condivisi che rendono più ricca l'avventura interculturale che caratterizza la vita sociale del nostro Paese e la stessa lingua parlata dagli italiani.

 

All’italiano nostro e degli altri è dedicata la X edizione della Settimana della Lingua italiana nel mondo, il principale evento internazionale di promozione della nostra lingua, organizzato dalla Direzione Generale per la Promozione e la Cooperazione Culturale del Ministero degli Esteri, in collaborazione con l'Accademia della Crusca.

 

La manifestazione, intitolata "Una lingua per amica: l’italiano, nostro e degli altri” si avvale come di consueto della partecipazione delle principali istituzioni culturali pubbliche e private italiane e si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca assicura alla Settimana una dimensione nazionale che, sottolineando i valori identitari del nostro patrimonio linguistico, realizza un collegamento ideale con la ricorrenza, nel 2011, dei 150 anni dell’Unità d’Italia.

 

Dal 18 al 24 ottobre gli Istituti di Cultura, le Ambasciate e i Consolati, i Lettorati universitari e le Scuole di italiano nel mondo propongono un ricco programma di iniziative, di incontri con scrittori italiani e di proiezioni di film legati al tema della Settimana. Il cinema e la musica, forme di espressione predilette dai giovani, protagonisti e pubblico d’elezione della Settimana, fanno la parte del leone tra gli eventi in programma. In particolare tra i progetti varati si segnala “Porta Parola: la lingua italiana in musica” che intende promuovere una serie di spettacoli di giovani cantautori di talento che hanno saputo esprimere lo studio della lingua attraverso la canzone d’autore. 

 

Dalla collaborazione instaurata con il MiUR è nato il Concorso dedicato agli studenti degli Istituti di Alta Formazione Artistica per la creazione di un logo per la “X Settimana” e sempre nell’ambito di tale collaborazione è stato esteso all’estero il progetto “Musica e Parole: 10 in poesia”, già in programma nelle scuole del territorio metropolitano, che vede la trasposizione in musica di poesie dei maggiori poeti classici italiani. Anche il consueto concorso letterario dedicato agli studenti delle scuole italiane all’estero ruota intorno alla musica: in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari di Venezia è stato proposto agli studenti di comporre un testo in lingua italiana su basi musicali preregistrate e disponibili su un sito dedicato all’iniziativa. Il concorso per gli studenti di italiano delle Università straniere verte invece sulla creazione del finale di un racconto inedito di Claudio Magris.

 

Da segnalare infine la mostra leggera (perché realizzata su supporto digitale tale da consentirne la condivisione e la fruizione simultanea presso le rappresentanze italiane sparse per il mondo) sul tema “Parole e luoghi in transito: l’Italia delle culture migranti” con cui la Società Geografica Italiana partecipa alla decima edizione della Settimana di cui è partner storico. 

Ultimi libri segnalati

  • Per una didattica mirata della lingua. Acquisizione, misurazione e valutazione delle competenze linguistiche
  • Dal parlato alla grammatica. Costruzione e forma dei testi spontanei
  • L'italiano dei giornali [nuova ed.]
Vai alla sezione