Agenda eventi

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
 
H. Van Essen, Natura morta con frutta e animali (Olio su rame cm. 19X27)
Mostra "Napoleone e la Crusca"
Alcuni Accademici, dipendenti e collaboratori dell'Accademia

In occasione della XVI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo l’Accademia della Crusca e goWare diffondono gratuitamente l’e-book L’italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design


13/10/2016

In occasione della XVI Settimana della lingua italiana nel mondo, che si terrà dal 17 al 23 ottobre 2016, verrà diffuso gratuitamente in formato elettronico il libro L’italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design, edito da Accademia della Crusca e goWare, curato da Paolo D’Achille e Giuseppe Patota.

L’Accademia della Crusca, fondata del 1583 e casa editrice fin dalle sue origini, è presente ormai stabilmente anche nell’editoria elettronica. La scelta del formato elettronico anche per questa pubblicazione è volta a dare la massima diffusione alla Settimana della lingua, iniziativa ideata dall’Accademia della Crusca e organizzata del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Direzione generale per la promozione del sistema Paese guidata dall'Ambasciatore Vincenzo De Luca.
La realizzazione e la distribuzione dell’e-book sui più importanti canali digitali sono state affidate alla società fiorentina goWare che mette a disposizione delle organizzazioni e degli autori le proprie competenze e gli strumenti tecnologici propri di una casa editrice digitale, per raggiungere il numero più alto possibile di lettori sulle piattaforme internazionali: Apple iBookstore, Amazon Kindle Store, Google Play Libri e numerose librerie italiane.
I lettori e gli studiosi interessati avranno così modo di scaricare da tutte le piattaforme presenti in ogni Paese il contenuto del libro in un formato adatto al proprio dispositivo. In più la distribuzione del volume sarà gratuita durante la Settimana della lingua italiana nel mondo (17-23 ottobre) e solo in seguito a pagamento.

 

Dal 17 al 23 ottobre sarà possibile scaricare l’e-book
collegandosi all’indirizzo:

http://www.goware-apps.com/litaliano-e-la-creativita-marchi-e-costumi-moda-e-design-paolo-dachille-e-giuseppe-patota-a-cura-di/

L’italiano e la creatività
marchi e costumi, moda e design

a cura di Paolo D’Achille e Giuseppe Patota

Con questo libro l’Accademia della Crusca partecipa alla XVI Settimana della lingua italiana nel mondo, promossa dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dedicata, in questo 2016, al rapporto fra l’italiano e la creatività, che ha nei marchi, nei costumi, nella moda e nel design (termine inglese quanto a forma, ma italianissimo quanto a storia) quattro manifestazioni – anche linguistiche – del tutto speciali. La parola design infatti, non a caso presente nel titolo del libro, deriva sì dall’inglese industrial design, ma vi arriva, tramite un prestito francese, dall’italiano disegno, diffuso dal prestigio dell’arte rinascimentale italiana. All’alba del Seicento infatti Inigo Jones, grande architetto inglese, assume dal lessico tecnico italiano il termine disegno, nel quale convivono sia significati astratti e sia concreti. Il volume ripercorre alcuni dei più significativi esempi di questa particolare creatività artistica legata al linguaggio. A partire dai primi esempi del Rinascimento (Leon Battista Alberti, Petrarca, Manuzio e Bodoni tra gli altri), fino ai nostri giorni, attraverso anche la storia della costumistica teatrale, della sartoria, della moda e dell’industria. Molte oggi le parole indissolubilmente legate al made in Italy: dalla Vespa alla 500, dal Settebello alla Ferrari, marca ovunque del cavallino rampante.
Al volume, curato da Paolo D’Achille e Giuseppe Patota, hanno collaborato linguisti, paleografi e grandi esperti in ciascuno dei quattro settori: Floridia Benedettini, Cristina Bigliatti, Enzo Caffarelli, Gabriella Cartago, Antonio Ciaralli, Lorenzo Coveri, Simona Finessi, Federica Fiori, Diego Fiorini, Annalisa Nesi, Giuseppe Sergio, Andrea Viviani, Maria Teresa Zanola.
In Italia e nel mondo l’Accademia della Crusca è uno dei principali e più antichi punti di riferimento per le ricerche sulla lingua italiana e la sua promozione nel mondo. Sostiene l’attività scientifica e la formazione di ricercatori nel campo della lessicografia e della linguistica; diffonde la conoscenza storica della lingua e la coscienza critica della sua evoluzione; collabora con le istituzioni governative ed estere per il plurilinguismo.

Indice del volume

Gabriella Cartago, «Italian design» e disegno italiano: un bilancio linguistico attraverso il tempo; Lorenzo Coveri, Simona Finessi e Cristina Bigliatti, Tracce di lingua italiana nel design; Enzo Caffarelli, I marchionimi italiani e la loro diffusione internazionale; Andrea Viviani, L'italiano sotto il marchio Ferrari; Giuseppe Sergio, Italianismi di moda nelle lingue del mondo; Lorenzo Coveri e Federica Fiori, La moda parla (ancora) italiano?; Maria Teresa Zanola, Il costume: percorsi terminologici; Floridia Benedettini e Diego Fiorini, Officina scenica Cerratelli: il costume italiano nel mondo; Paolo D’Achille e Annalisa Nesi, Stoffe e colori in scena; Antonio Ciaralli, Tra segno e disegno. La scrittura dell'italiano e i suoi designer.

Gli Autori

Paolo D’Achille, accademico della Crusca, insegna Storia della lingua italiana e Linguistica italiana all’Università Roma Tre. Tra i suoi studi dedicati al lessico si ricordano quelli raccolti nel volume Parole nuove e datate. Studi su neologismi, dialettismi, prestiti (Firenze, Franco Cesati, 2012).
Giuseppe Patota, accademico della Crusca, insegna Storia della lingua italiana e Linguistica italiana presso L’Universita di Siena-Arezzo. Nel 2016 ha pubblicato un libro sulla parola Bravo! (Bologna, il Mulino).
 

 

Paolo Belardinelli

Accademia della Crusca - Ufficio Stampa

Via di Castello 46 - 50141 Firenze

ufficiostampa@crusca.fi.it

cel. 3923478421 - tel. 055454277 / 78 - fax 79    

Ultimi comunicati

Vai alla sezione